casa della chiusa casalecchio di reno bologna

39 Per approfondire: Zanotti, 2000 Frati Agostiniani Chierici, 2011,.
Oggi al Corte presenta tre edifici in precarie condizioni di stabilità e nelle loro vicinanze un edificio privato che ospita una struttura per disabili.
Sentiero dei Bregoli che dalla Chiesa di San Martino collega storicamente Casalecchio di Reno al Santuario della Beata Vergine di San Luca di Bologna.Interventi di riparazione riguardano periodicamente anche la vecchia chiusa lignea, forse considerata un impianto sussidiario, che fu ritenuta non più necessaria e quasi del tutto smantellata solo nel 1309.Il contratto riguardava un terreno con sovrastante edificio di proprietà della Cappella, che i Castelbarchi avrebbero utilizzato e migliorato, con lobbligo di restituzione dopo tre generazioni.Sul finire dell800 sono segnalati diversi passaggi di proprietà, in particolare quello alla Marchesa Carolina Talon.La corte si colloca allinizio di via Panoramica alta.I primi custodi di cui si abbiano con certezza notizie furono membri della famiglia Chierici.Nei pressi della corte si possono trovare alcune specie vegetali protette quali: Allium neapolitanum e Allium nigrum gicum (foto?).3- fontana, arrivando alla Villa Sampieri Talon dallingresso principale si incontrava una fontana di forma ovale ancora visibile dopo il viale d Ippocastani sulla sinistra, proprio davanti a dove si ergeva la facciata nord della villa prima del bombardamento del 1945.E- grande quercia Situata sulla destra di via Panoramica dietro la Casa dellOrso sul rio delle Muraglie, ibrido di Quercus cerris è un esemplare di dimensioni notevoli con diametro.Vista l'urgenza di portare a termine in fretta i lavori, la manodopera richiesta era molta e anche i forestieri furono assunti.
Coperto nella sua superficie di pietre cotte, o dicansi mattoni, per di più disposti in coltello, e da calce fermati e legati.
La sua importanza era tale che nei cortei legati a rilevanti cerimonie pubbliche era solita sfilare una sua controfigura con un'uniforme di gala.
Si notano anche i segni di una struttura di travi lignee, probabilmente impiegata per la sopraelevazione delle parti superiori della chiusa, e, nella calce, delle tracce di carbonella, che fanno pensare a fuochi accesi dagli operai nei momenti di sosta.
Sulla base del manoscritto ottocentesco B riad les trois palmiers hotel marrakech 2238 3, che fissa a un non ulteriormente precisato anno Mille l'esistenza di una rudimentale chiusa (chiamata "Pescaja" o "Steccaia alcuni studiosi fanno risalire la struttura al secolo.
Indice, la chiusa lignea modifica modifica wikitesto, fino alla sistemazione della chiusa ordinata dal Cardinale Legato Pontificio.
Qui si possono trovare alcune specie vegetali protette quali: Gagea villosa.
Tale lavoro venne compiuto ma, al contrario delle aspettative, ebbe vita breve.I resti sono localmente chiamati "il Pracinino" (dal termine dialettale " Prè-zinèn ovvero "prato piccolo e " i Masgnòn " (i Macignoni).S- ingressi Gli ingressi principali al parco sono tre (indicati in cartina) e si trovano uno su via Panoramica (ingresso principale uno su via Allende e uno su via Monte Albano (Comune di Bologna).Nei pressi della corte si possono trovare alcune specie vegetali protette quali: Orobanche lutea.Tra i colori del Parco vedi dettagli 4 stagioni Parco Chiusa.Dal punto di vista distributivo lo spazio interno è caratterizzato da ununità abitativa sviluppata su due piani e da una stalla a sei poste in linea al piano terra, con fienile al piano primo.Lunghezza del ciglio inferiore 138,65 metri, larghezza media 35,45 metri, soglia superiore (pedana) 0,90 metri (larghezza sdrucciolo (stramazzo) 34,55 metri.I ruderi della chiusa distrutta da Bonacolsi sono oggi ancora visibili a valle della chiusa attuale.Lungo il muro, confine ovest del giardino, si trovano un esemplare di Sophora japonica alcuni esemplari di Taxus baccata.L'effettivo coinvolgimento di Bonacolsi non è tuttavia certo, ma solo probabile; i danni potrebbero anche solo essere stati frutto gogol bordello altavosfest di una violenta piena del Reno.


[L_RANDNUM-10-999]